Stage linguistici

Per gli studenti al terzo anno del corso quinquennale di istruzione tecnica, sono previste due settimane di mobilità linguistica all’estero, sotto forma di stage obbligatorio, da effettuarsi in paesi anglofoni, negli ultimi giorni di frequenza dell'anno scolastico.

Il progetto di mobilità linguistica si articola su due nuclei fondamentali: un corso mattutino di lingua inglese, per una durata complessiva di circa 40 ore, seguito da una fase pomeridiana di attività di alternanza scuola lavoro, per circa 30 ore totali: questa settoriale esperienza di formazione linguistica, affiancata da attività di alternanza scuola-lavoro, rafforza le competenze degli studenti nell'affrontare una eventuale transizione verso il mondo delle opportunità lavorative in una economia globale e rappresenta un volano importante per la crescita motivazionale dell’adolescente alla scoperta del mondo.

Il progetto di mobilità linguistica all'estero permette la scoperta della cultura locale e della lingua parlata in contesti lavorativi e di quotidianità: grazie al contatto continuo con persone di madrelingua, lo studente arricchisce il proprio vocabolario e acquisisce maggior sicurezza nell’espressione orale.

La conoscenza dell'inglese è fondamentale non solo in vista di percorsi di studio universitari, ma anche per una proficua gestione di una attività lavorativa, fatta di relazioni interpersonali, di termini tecnici, di documentazione, sempre più veicolati attraverso tale lingua.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.